sabato 25 ottobre 2008

Di ritorno dal Travelcamp di Rimini

In diretta dal treno regionale che da Rimini mi sta portando a Reggio Emilia, considerazioni a caldo sulla sessione autunnale del Travelcamp che si è tenuto in occasione del TTG.
Edizione sicuramente interessante con le presentazioni di alcune novità: il social network (in realtà potrà fregiarsi di questa definizione solo tra qualche mese) di Wiaggi.it, del mio amico Paolo Zaccheo, di TripShake, un'altra piattaforma tutta italiana dedicata a chi vuole pianificare all'ultimo secondo il proprio soggiorno in una qualsiasi località del mondo (si pone una domanda al motore di ricerca e si ottiene una risposta e chi se ne intende dice che questo significa che siamo nell'ambito delle ricerche semantiche).
Infine, Marco Camisani Calzolari ci ha fatto assaggiare un'anteprima del suo nuovo libro "Impresa 4.0" che sicuramente caldeggio per i suoi contenuti innovativi in termini di visione di strategie comunicative d'impresa e che acqiusterò visto che ormai mi sono buttato a capofitto in tutto ciò che è comunicazione d'impresa coadiuvata dal web (2.0) (lo metto tra virgolette affiché i denigratori del termine se ne abbiano un pò meno a male).

Per commenti sulla fiera, andate a vedere l'altro mio blog.

mercoledì 22 ottobre 2008

Il Corriere della Sera e quei disturbati mentali che stanno su Facebook

Ci risiamo con i gli attacchi della carta stampata ai social network ed in genere a tutto ciò che accade in rete. Oggi è il turno del Corriere della Sera che definisce coloro che hanno un account su Facebook persone "insoddisfate in cerca di sesso".
Leggete l'articolo.

martedì 21 ottobre 2008

Sabato prossimo TTG e Travelcamp

Tutto pronto per il TTG e la sessione autunnale del Travelcamp, alla Fiera di Rimini.
Sarà l’occasione per parlare degli strumenti di Google per il Travel Marketing con Alessandro Venturi di Google Advertising Professional, di Travel planning collaborativo con Antonio Bonanno e Giorgio Montersino di Tripshake e per incontrare colleghi blogger molto più famosi ed autorevoli di me come Marco Camisani Calzolari che ci parlerà in anteprima del suo libro Impresa 4.0 e conoscere finalmente Roberta Milano, docente e consulente di marketing del web. Il mio amico Paolo Zaccheo, infine, presenterà ufficialmente la versione beta di WIAGGI, il nuovo Social Network del turismo italiano.
Mi auguro twitteraggio e postate in diretta dalla Fiera di Rimini.

User generated contents 2009, un bilancio

Visto l'interesse generato da un mio post su Marketing Fieristico che annunciava lo User Generated Contest 2009, mi permetto un piccolo bilancio dopo avervi partecipato.
A parte l’originale definizione di evento off-line data in cartella stampa (si trattava di un classico convegno con il tavolo dei relatori, tutti seduti, ed il pubbico seduto in un’aula ad anfiteatro che sta ad ascoltare);a parte l’inevitabile “spottone” per la Warner Bros che compie 85 anni e li celebra con una collana di dvd di grandi successi cinematografici, è stato interessante misurare le varie opinioni sul fututo (e sull’attualità) del destino dei blog.
Gustoso lo scambio di battute tra Luca Sofri e Layla Pavone con la Pavone che sentenziava ai blogger di “farsi una ragione” del fatto che i blog sono destinati a non essere affatto autorevoli (dimenticando forse che anche lei blogga) e con Sofri che replicava che questa è una visione provinciale, tutta italiana, del fenomeno blog al confronto di quanto accade negli USA dove l’autorevolezza è data da chi scrive e non dal mezzo sul quale si scrive.
Quasi in sottofondo l’interessante e tutta da esplorare sperimentazione che Current Italia sta facendo di pubblicità generata dagli spettatori.

venerdì 3 ottobre 2008

Trento. Al via “Avatar”, mostra interattiva virtuale sulla socialità. Dal 10 ottobre all’11 gennaio

Inaugura il 10 ottobre 2008 a Trento al Museo Tridentino di Scienze Naturali una delle più innovative mostre interattive virtuali: AVATAR - Un’esperienza nel mondo virtuale.
Ideata dal museo tridentino di scienze naturali e realizzata con la collaborazione di Virtual Italian Parks, AVATAR tratta il tema dei nuovi mondi virtuali che si stanno sviluppando in internet dal punto di vista psicologico, sociologico e antropologico.

Il percorso espositivo propone un’esperienza unica nel suo genere. I visitatori, all’interno di postazioni hi-tech, sono chiamati ad impersonare alter ego digitali creati per l’occasione e si avventurano in un viaggio straordinario che li conduce attraverso ambientazioni immaginifiche e dettagliate, dove ognuno è libero di comunicare con gli altri e di aggregarsi per visitare la mostra.
Gli ambienti tridimensionali ospitano testi, immagini, video e giochi interattivi che guidano i visitatori alla scoperta critica degli aspetti più salienti dei mondi virtuali online.

La simulazione grafica è così coinvolgente da stupire e incuriosire anche i profani.
Avatar si propone come una mostra di nuova concezione, una mostra di schermi, cuffie e microfoni, che utilizza la tecnologia per parlare di uno degli aspetti più antichi dell’uomo: la socialità, la voglia di relazionarsi, attraverso la rete telematica oggi come attorno al fuoco una volta.
La mostra è dedicata alle persone di tutte le età - a partire dagli otto anni - e si rivolge in particolare a chi non ha mai visitato un mondo virtuale ma è curioso di sapere cos’è e come funziona.

via Tafter

lunedì 18 agosto 2008

Relazioni e Mobilità: le parole chiave del manager illuminato

Le vacanze abruzzesi di quest'estate sono all'insegna, oltre che della ricerca di un riposo fisico ed intellettuale dalla noiosa routine quotidiana, di qualche tentativo di riflessione che spesso si fa fatica ad intraprendere in altri periodi dell'anno.
Ecco che allora, seduti al bar di buon mattino in compagnia delle giuste amicizie (nel caso specifico un comunicatore politico) i pensieri e le parole riescono a coincidere e ad essere più lucide.

La riflessione arriva a definire una teoria riguardo al modo di vedere la realtà da parte delle Aziende
(ovvero: le persone che dei destini di un'Azienda hanno la responsabilità).
Le Aziende hanno "occhi" che guardano in modo diverso la realtà che le circonda e nella quale si muovono (il mercato o i mercati di riferimento).
Gli "occhi" sono di due tipi: quelli che guardano dentro l'Azienda e quelli che guardano fuori da essa.
Spesso questi occhi hanno capacità di visione distorte: si guarda con molta attenzione a ciò che accade dentro l'azienda, mentre si ignora ciò che accade fuori.
Ne derivano quindi, da un lato, inadeguate e disturbate condizioni di lavoro per gli addetti dell'Azienda e, dall'altro, una spiccata inadeguatezza della stessa Azienda, a sostenere la competizione del mercato.

Da questa teoria, che potrei ribattezzare "degli occhi" discendono quelle per me - ed il amico seduto al bar - sono le parole chiave che il manager illuminato dovrebbe tenere sempre a mente: Relazioni e Mobilità, ovvero le azioni da svolgere prioritariamente, alle quale dare la precedenza nella scaletta delle cose da fare.

Relazioni, non c'è bisogno di approfondire: gestione e consolidamento dei rapporti e delle istanze delle quali ognuno di noi è portatore - come singolo individuo e come appartenente ad una community.
Mobilità: il manager (con questa parola identifico colui che ha un ruolo di gestione e di amministrazione) deve porre grande attenzione a ciò che accade al di fuori dell'Azienda. Deve quindi muoversi, nel senso figurato del termine, essere un trensetter, un opinion maker, un qualcuno in grado di osservare, decifrare e, possibilmente, anticipare la realtà nella quale si muove, nuovamente sia come singolo individuo e come appartenente ad una community.

Tutto il resto va delegato. Purtroppo la stragrande maggioranza dei manager italiani non sa delegare e quindi non è il grado di applicare il principio delle Relazione e della Mobilità.

giovedì 14 agosto 2008

Aiutatemi a trovare un nome per il mio nuovo blog

Facendo seguito al post precedente, apro ufficialmente un concorso di idee per il nome da attribuire al mio nuovo blog, quello che sostituirà ExpoTv.
Dovendo acquistare il dominio, il tempo limite per proporre il nome è fissato al 10 settembre.
Un ringraziamento anticipato a tutti i membri del CMN che parteciperanno.